Voglio stare con te, non voglio stare con te: l’ambivalenza nelle relazioni

Non riesco a capire se ti amo o no..
Innamorarsi dovrebbe essere la cosa più naturale del mondo. Ma non per te. Stai da tempo con qualcuno e ancora non riesci a capire che cosa provi nei suoi confronti. Certe volte ti sembra di amarlo/a, altre volte non riesci a sentire nulla per lui/lei, se non un vago senso di soffocamento e di noia quando state insieme e ti chiedi se non sarebbe meglio per tutte e due lasciarsi. In fondo se ti senti così apatico/a significa che non sei innamorato/a , no? Solo che quando provi ad allontanarti, non riesci a resistere: ti manca troppo e poi  impazzisci all’idea di vederlo/a con un altro/a.
Forse non sei tu ad avere questa problematica ma  stai leggendo questo articolo per cercare di capire meglio il tuo partner che ti confonde con il suo comportamento ambiguo e contradditorio. (altro…)

By | 2017-09-03T15:15:50+00:00 12 agosto 2017|Amore e disamore|2 Comments

Mi arrabbio e ti offendo: come gestire la rabbia nelle relazioni strette

rabbia

La sofferenza nascosta dietra la rabbia: quando tiriamo fuori il peggio con le persone che amiamo di più.

A volte diamo il peggio con le persone che amiamo di più mentre con gli estranei riusciamo facilmente ad essere comprensivi, gentili e diplomatici. Ma basta una piccola disattenzione, un indelicatezza da parte di un caro amico, di un figlio, di un genitore o del nostro compagno/a per scatenare in noi  una reazione di rabbia furiosa, assolutamente sproporzionata, rispetto alle circostanze banali che l’hanno innescata.
Nessuno nega che certe volte la rabbia sia giustificata ( persino Gesù non ha usato delle parole gentili con i farisei e con i mercanti del tempio!), quello a cui mi riferisco è una modalità primitiva di espressione della collera che consiste nel “vomitare” addosso all’altro il proprio malessere, incolpandolo dei problemi  della relazione, umiliandolo e offendendolo. (vedi anche il mio articolo precedente : ” Mi arrabbio e ti offendo : la sofferenza nascosta dietro la rabbia) (altro…)

Libro: La grande guerra del sergente Lonardi

grande-guerraQuesto emozionante racconto è tratto da una storia vera: la storia del mio bisnonno, Giovanni Leonardi, la cui vita venne stravolta dallo scoppio della prima guerra mondiale ( storia che il mio bisnonno raccontò a mio padre sul suo letto di morte).
Arruolato con l’inganno e costretto a combattere una guerra d’aggressione di cui non condivideva le ragioni, si avviò a combattere in uno dei reggimenti più martoriati del fronte, misurandosi ogni giorno con atrocità inimmaginabili (tra cui la decimazione).
Ferito più volte e scampato alla morte quasi per  miracolo, nel  1917 viene catturato dagli Austriaci ed internato nel campo di prigionia di Mauthausen che si rivela un vero inferno ove quotidianamente muoiono dei prigionieri e da cui il mio bisnonno riuscì a fuggire con una fuga rocambolesca. (altro…)

By | 2017-09-03T15:20:07+00:00 21 novembre 2016|Libri di Psicologia, Vari|0 Comments

Come riconoscere una persona borderline – parte prima

borderline
Mi ha lasciato all’improvviso : sarà borderline?
Una delle richieste che ricevo più spesso è quella di “diagnosticare ” se una determinata persona abbia o meno un disturbo di personalità.
Di solito questa richiesta mi viene posta da uomini, feriti dall’ improvviso abbandono della compagna( magari dopo anni di disattenzioni e di trascuratezza nei suoi confronti) abbandono di cui non sanno spiegarsi le ragioni se non ipotizzando l’ esistenza di un seria problematica psicologica da parte della partner.
Si tratta di persone solitamente molto razionali, poco in contatto con il loro mondo interiore e per questo motivo poco capaci di sintonizzarsi sulle esigenze affettive della loro donna , le cui manifestazioni emotive  come il pianto o la rabbia sono percepite come segnali  di “squilibrio psicologico” o  peggio ancora di ” instabilità mentale”  .
Dal loro punto di vista, la loro compagna è “impazzita” di punto in bianco ed è diventata un altra persona: una donna acida, arrabbiata, intollerante, sempre pronta a rinfacciare, esattamente quanto prima era dolce e innamorata.
Ma anche le donne non  sono immuni alla tentazione di spiegare le  difficoltà della relazione(spesso si tratta di una frequentazione che non è mai  diventata una relazione vera e propria  ma sulla quale sono state riposte aspettative elevatissime)   attribuendo al partner una patologia – e più grave meglio è. (altro…)

By | 2016-11-17T17:25:57+00:00 17 novembre 2016|Borderline|7 Comments

In fuga dall’amore. Cosa fare se il tuo partner ha paura di impegnarsi?

semiami_01

Uomini e donne : un diverso approccio alle relazioni
Poche cose mandano in crisi una donna quanto i fastidiosi silenzi del suo uomo, i lunghi momenti in cui lui, totalmente assorbito dalla televisione o dal computer diventa inaccessibile e sembra non accorgersi nemmeno della presenza della sua compagna.
Per una donna questi momenti in cui l’uomo che ama si allontana da lei senza una ragione apparente sono difficili da capire e ancora più da accettare: infatti uomini e donne differiscono molto nel modo di approcciarsi ad una relazione di coppia. (altro…)

By | 2016-09-06T16:07:01+00:00 10 gennaio 2016|Amore e disamore, Narcisismo|90 Comments

Come superare la fine di una storia d’amore con un borderline

Articolo tratto da  “Surviving a break up with someone suffering with borderline personality disorder” ( ringrazio Jacopo per la segnalazione e la traduzione dell’articolo)

ROMPERE UNA RELAZIONE NON E’ MAI STATO COSI’ DIFFICILE

E’ finita! Non importa se  ti ha lasciato all’improvviso e con una crudeltà di cui ti non sai spiegare le ragioni o se invece ti ha ferito in modo cosi profondo da costringerti ad andartene.
Persino se sei stato tu a prendere la decisione di interrompere la relazione e sai , a livello razionale, che è l’unica cosa che puoi fare, non riesci a metterti il cuore in pace.
La fine di una storia con una persone che soffre della sindrome di personalità borderline può lasciare nell’ ex partner delle profonde ferite che possono necessitare di un tempo  molto lungo per rimarginarsi.
Gli ex compagni di un border possono sentirsi devastati dalla fine della relazione, non riuscendo ad accettare come, quello che un tempo sembrava essere un grande amore possa finire così malamente  senza una ragione e senza un motivo. (altro…)

By | 2015-04-05T21:40:14+00:00 5 aprile 2015|Borderline|181 Comments

Libro: Diario di guerra e d’amore

 

Il libro ” Diario di guerra e d’amore” di Romano Zanon è un avvincente racconto tratto da una storia vera, la storia del mio bisnonno, la cui vita fu stravolta dallo scoppio improvviso della prima guerra mondiale.
Arruolato con l’inganno e costretto a combattere una guerra di aggressione di cui non condivideva le ragioni, si trovò a militare in uno dei reggimenti più martoriati del fronte.
Ferito più volte, è riuscito miracolosamente a sopravvivere agli orrori del campo di battaglia ( compreso quello della decimazione)  e della prigionia.

 

(altro…)

By | 2016-05-30T11:17:34+00:00 13 ottobre 2014|Libri di Psicologia, Vari|2 Comments

Lo stalking al femminile

Donne che fanno stalking ad altre donne

Quando si parla di stalking, tutti pensano ad un uomo che perseguita un ex compagna, incapace di accettare la fine del rapporto.
Meno conosciuto è il fenomeno inverso ovvero lo stalking di una donna diretto ad un uomo o  ad un altra donna.
Non sempre vittima delle molestie è un ex amante, a volte può trattarsi di qualcuno con cui la persecutrice ha una rapporto professionale o di amicizia : una vicina di casa, una collega, il proprio medico curante.
In rari casi la vittima può essere un conoscente o una persona con cui la stalker non ha un rapporto diretto ( per esempio la compagna dell’uomo di cui è innamorata).

(altro…)

By | 2014-10-06T09:43:42+00:00 2 ottobre 2014|Borderline|4 Comments

La vittima del narcisista

Perchè la scelta di un partner narciso?

Una nota scrittrice sostiene che ogni donna nella sua vita vive un grande amore infelice ma che questa esperienza può diventare un occasione di crescita e di trasformazione che permette di accedere ad amori più sani.
Innamorarsi dell’uomo sbagliato è un ” incidente di percorso” che capita a tutte o quasi, ma se si resta intrappolate per anni in un rapporto malato o si è attratte solo da uomini inaffidabili ed egoisti ( mentre si considerano noiosi quelli che invece vogliono una storia seria)  non si può parlare di sfortuna.

La scelta di un partner narciso (emotivamente arido ma capace di presentarsi al mondo in un modo accattivante) può rivelare da parte della persona che lo sceglie aspetti di  fragilità narcisistica e il bisogno di compensare un profondo vissuto di inadeguatezza personale e sociale. (altro…)

By | 2014-07-12T13:52:11+00:00 15 maggio 2014|Amore e disamore, Narcisismo|205 Comments